2013 Italia e isole

Tour 2013 Verbania – tour isole e penisola italiana – Verbania
Viaggio “Telethon, donare un sorriso”

data e luogo di partenza: 27 luglio 2013, Trobaso – Verbania
data e luogo di arrivo: 24 agosto 2013, Trobaso – Verbania
stati attraversati: Italia, Francia
km percorsi: 4.250
km orari: 20 di media
ore di bici: 213
pedalate: 830.700
bici utilizzata: Milena Merida altezza 213, Tiziano Specialized
forature affrontate: 11

cartoline spedite: 400
ente benefico: Fondazione Telethon
cifra devoluta: 1.900€

Guarda i nostri video sulla pagina youtube di mi&ti Onlus. 

Un piccolo racconto del nostro viaggio:

Un altro viaggio al ritmo del pedale. Verbania/Piombino, qui ci imbarchiamo per la Corsica.

Voghera, dove per la prima notte usufruiamo dell’ospitalità con warm showerDoccia, bucato, cena e colazione che bello!!! Il giorno dopo sveglia all’alba, ci aspetta Passo Penice a 1149mt., un bel saliscendi per tutto il giorno. Ma riempiano i nostri occhi di bellissimi panorami, colori e profumi. I giorni proseguono con altri saliscendi, il Passo del Bracco sotto un bel temporale estivo, La Spezia, Viareggio, Livorno, fino a Castagneto Carducci dove siamo ospiti di Fabio e Francesca in una bella casa immersa nel verde.

Il giorno dopo raggiungiamo Piombino,
ci imbarchiamo verso le 19,30 facendo scalo all’isola d’Elba. Accumula ritardo e sbarchiamo a Bastia alle 22,00. Montiamo in bici con il buio alla ricerca di un campeggio, eccolo!!!
La sesta tappa e siamo in Corsica.

Ne sono affascinata per il colore del mare, il verde, le sue coste e i tanti saliscendi. Percorriamo 3/4 delle coste, da Bastia, risalendo a nord e percorrendo tutta la costa dalla parte francese fino ad Aiaccio. Si sale verso il dito della Corsica a Porticciolo, il mare è trasparente, la costa a picco sul mare, barche che come piccole perle punteggiano qua il mare. Il vento caldo che ci accarezza e abbronza. Calvi, Olmo, Col della Croix, Ajaccio fino a Bonifacio.

Da qui traghettiamo per la Sardegna, altrettanto bella e selvaggia, scendiamo a sud, Alghero e infine Cagliari. Il caldo ci cuoce, ma i panorami sono straordinari. Anche in Sardegna la costa è molto frastagliata, a picco sul mare, il contrasto dei colori è fantastico.

Scendendo verso sud. decidiamo di fare un giro sull’isola di Sant’Antioco, facciamo il periplo della piccola isola, circa 45km, ci dicono che dovrebbe arrivare il vento di tramontana e rinfrescare la temperatura. Proseguiamo per Teulada, dove ci attendono lo zio Massimo e zia Michela, gli zii di Davide il fidanzato di Evelina, figlia di Tiziano. Ci accompagnano nella loro casa di campagna dove siamo liberi di muoverci a piacimento.

La doccia è nel cortile all’aperto, circondati da pomodori e cetrioli. Tiziano si scola letteralmente una bottiglia lasciata da Massimo, il Cannonau, un tipico vino Sardo da bacca nera. Tiziano si sistema sull’amaca e si addormenta. Domani in giornata raggiungeremo Cagliari  per poi imbarcarci per la Sicilia, direzione Palermo.

Percorriamo il cuore della Sicilia, profumata e colorata con immensi campi di aranceti, ulivi, vigneti, fichi d’India, coltivazioni di melanzane, peperoni, pomodori, angurie e meloni. Un’esplosione di colori. A Palermo sbarchiamo la mattina, dopo aver navigato tutta la notte. Affrontiamo fuori città la prima salita Termini Imerese, Marianopoli, Caltanissetta, Mazzarino.

Arrivati a Catania, percorriamo la costa fino a Messina.

Da qui traghettiamo in Calabria alla volta di villa San Giovanni.

Tutta la punta e il tacco della nostra penisola, Reggio Calabria, Taranto, Lecce.

La Puglia è bellissima, le foglie degli ulivi si colorano d’argento con il sole.

Alberobello è fiabesca, con i tipici Trulli bianchi.

Risaliamo l’Italia, spostandoci da Vasto verso gli Appennini. Passiamo, dalla città dell’Aquila, ancora distrutta dal terremoto del 2009. Proseguiamo verso altre città bellissime Perugia, Assisi, Firenze. Il nostro periplo termina a Verbania e dopo giorni di sole, caldo, la nostra città ci accoglie con un rinfrescante temporale.

Milena, di mi&ti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *