Progetto mi&ti

Progetto mi&ti è un viaggio, un viaggio a scopo benefico legato alla solidarietà.
mi&ti è uno stile di vita con una passione in comune: la bicicletta.

A questo progetto, fa a capo mi&ti Onlus, un’associazione non lucrativa che nasce dalla volontà di riconoscere e validare le azioni solidali che ogni anno vengono effettuate a vari destinatari, attraverso i viaggi dei Progetti mi&ti.
Ride a bike to give a smile – Pedalare per donare un sorriso, è il motto che accompagna tutti i nostri progetti.

Chi siamo? mi&ti, Milena di Pietrantonio (mi), stilista verbanese e Tiziano Pirazzi (ti), operaio meccanico ossolano.

Milena: “sono sempre stata una sportiva, fin da adolescente: atletica, tennis, pallavolo. Poi con gli anni mi sono appassionata alla corsa a piedi, facendo maratone, tra cui qualche volta la valle Intrasca. Ginocchia e caviglia, con gli anni si sono distrutti, da qui l’innamoramento alla bici da corsa. Granfondo tra Piemonte, Lombardia e Liguria come la Milano-Sanremo e molte altre. Poi la scoperta delle randonneè, pedalate da 200-300-400-500-600km, un altro modo di pedalare, il contatto con la natura e una gran sfida con te stesso, pedalare anche di notte ti tempra il carattere. Nel 2003 la mia prima Parigi-Brest-Parigi 1250km in no stop. A seguire altre sfide Londra-Edimburgo-Londra 1450km in no stop, la Sicilia no stop 1000km. La 1000 e 1 miglia e molte altre. Nel 2006 vinco il campionato italiano, per la somma dei km percorsi. Dopo assaggi di viaggi in bici di un migliaio di chilometri, con il mio compagno Tiziano, decidiamo di iniziare una nuova avventura, legare il piacere di pedalare, fare tanti chilometri sulle strade del mondo e aiutare il prossimo. Da qui l’idea della cartolina e mi&ti.”

Tiziano: “dai 14 anni fino ai 20 anni ho corso per diverse società ciclistiche. La mia prima società è stata il gruppo sportivo Pievese e l’ultima la Salco di Empoli in Toscana. Sono passato dilettante nel 1978 ottenendo buoni risultati. Ho smesso di correre a 22 anni, dedicandomi alla famiglia, a 40 anni ho ripreso la bici, passione assopita per anni. Dopo qualche allenamento ho iniziato a fare qualche granfondo e gare veloci da 60/70km. Nel 2003 ho scoperto le randonneè. Nel 2004 ho partecipato alla Sicilia no stop, nel 2005 alla Londra-Edimburgo-Londra, nel 2007 alla mia prima Parigi-Brest-Parigi. Incredibili emozioni! Con Milena abbiamo fatto i primi viaggi in bici, da Verbania in Croazia fino a Sibenik e ritorno, dove per metà del viaggio con noi c’era Enzo, compagno di tante pedalate. Da qui l’idea di unire la passione dei viaggi in bici con la solidarietà… un altro modo di scoprire il mondo che ci circonda stando in bicicletta.”

Dal 2008 decidiamo di intraprendere assieme itinerari legati ad attività benefiche.

mi&ti, che significa io e te, deriva dal dialetto della nostra provincia, appartenente al ramo occidentale della lingua lombarda diffuso nella provincia del Verbano Cusio Ossola.
Ma anche l’inizio dei nostri nomi Milena e Tiziano.

Siamo appassionati di bicicletta, monoposto o tandem poco importa, l’importante è pedalare tra la natura e godersi i paesaggi liberando la mente.

Compagni nella vita e nel viaggio, coltiviamo giorno per giorno, anno dopo anno, la passione per i viaggi su due ruote.

Cosa facciamo? Dal 2008, una volta all’anno, solitamente nel mese di agosto, partiamo per un viaggio di 30-35 giorni, facendo circa 4000-4500km con una media di 130-150km al giorno per 7-9h al giorno di pedalate.

Perché lo facciamo? Passione, amore, solidarietà, dedizione e impegno.
Ad ogni anno corrisponde un tour per il quale viene data la possibilità di effettuare una donazione. La donazione ha lo scopo di raccogliere fondi per sostenere un progetto solidale rivolto ad un’associazione no profit. Si ha la possibilità di donare in 3 differenti modi: ricevendo una cartolina cartacea, ricevendo una cartolina digitale, oppure effettuando una donazione libera.

Scopri il Progetto mi&ti 2018 leggendo la nostra brochure: mi&ti brochure 2018.

Visiona lo statuto di mi&ti Onlus.